• it
Posizione:

Ditta "Ingg. Enzo e Aldo Romaro"

(1933-1967)

Nel 1933 Aldo Romaro con il fratello maggiore Enzo, laureato in ingegneria, che esercitava in Padova la libera professione ed aveva impresa edile, costituiscono una società di fatto che 10 anni più tardi, nel 1942, si trasformò in una Società in nome collettivo "Ingg.Enzo e Aldo Romaro", conglobando anche l'impresa Ing.Enzo Romaro, ed avente per oggetto: "progetti, consulenze, costruzioni metalliche e meccaniche, saldatura autogena elettrica, manodopera di forza, demolizioni, impianti industriali, meccanici, elettrici, impianti di conservazione e distribuzione carburanti ed affini, fabbrica di accumulatori ed elettrodi, commercio di accessori di automobili".

La Ditta negli anni aumenterà e diversificherà le attività con:
lo stabilimento a Padova in via Vicenza per la produzione di bombole per il gas liquido;
lo stabilimento alla Mandriola (PD) per la produzione di carpenterie e gru;
la fonderia ILMAR a Piove di Sacco (1953-1960);
lo stabilimento a Castelfranco Veneto per la realizzazione di carri ferroviari;

Dal 1965 la società diventa Romaro Costruzioni Metalliche S.p.A. che chiude nel 1967 per problemi finanziari.

Gli oltre trent'anni durante i quali i due fratelli lavorarono insieme in numerose attività industriali, furono particolarmente fruttuosi per le occasioni di progetti importanti che la carpenteria Romaro realizzava e la Romaro Montaggi metteva in opera.